Molti la davano per scontata, altri al contrario erano dubbiosi, ma alla fine la proroga degli incentivi fiscali è stata confermata anche per quest’anno. La Legge di Bilancio 2019 infatti, al comma 67, lett. b), n. 1, stabilisce che le detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia e per l’acquisto di mobili, previste all’art. 16 della Legge 90/2013, siano applicabili anche alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2019.

Gli interventi per i quali è possibile richiedere le agevolazioni sono quelli riportati all’art. 16-bis del Testo Unico Imposte sui Redditi, fra cui i lavori:

  • necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi;
  • relativi alla realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali anche a proprietà comune;
  • finalizzati alla eliminazione delle barriere architettoniche;
  • relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi;
  • connessi alla realizzazione di opere finalizzate alla cablatura degli edifici o al contenimento dell’inquinamento acustico;
  • riguardanti la realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici;
  • relativi all’adozione di misure antisismiche;
  • di bonifica dall’amianto e di esecuzione di opere volte ad evitare gli infortuni domestici.

La disciplina di applicazione delle agevolazioni rimane la stessa dello scorso anno, con la possibilità di detrarre una percentuale del 50% dell’importo dei lavori fino ad un massimale di 96.000 euro. Trovate tutti i dettagli nel nostro post “La proroga degli incentivi fiscali per il 2018 è finalmente legge”.

Avete ancora 12 mesi per approfittare dei benefici fiscali e aumentare la sicurezza della vostra abitazione o azienda. Che siate interessati ad un sistema antintrusione o di videosorveglianza non esitate a contattarci per maggiori informazioni o per un preventivo gratuito.

oppure scrivici per maggiori informazioni
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Tag:, ,