Antincendio

Noi di Ekotec di Parma realizziamo molti impianti antincendio all’anno e siamo nel settore da 35 anni. Abbiamo lavorato per insediamenti industriali, aziende artigianali, attività commerciali, uffici e istituzioni pubbliche come musei e ospedali.

Ogni volta ripartiamo dalle nostre competenze. Consapevoli che per avviare una fase di progettazione efficace occorra innanzitutto prestare la massima attenzione alle esigenze del Cliente. Del più piccolo così come del più grande.

Un sistema antincendio è uno degli strumenti più validi per la prevenzione del rischio per persone o cose. Un rischio che in ambienti di lavoro è molto più presente di quanto generalmente si pensi.

Come funziona un sistema antincendio in azienda?

Schematicamente, si può dire che sono i rivelatori a individuare una alterazione nelle condizioni ordinarie di un determinato ambiente. La segnalazione arriva alla centrale di gestione che è in grado di interpretare l’informazione pervenuta e, nel caso, di attivare la procedura, che mette in allarme gli addetti all’emergenza antincendio dell’azienda e culmina – laddove presente – con l’entrata in funzione dell’impianto di estinzione automatica e con l’evacuazione dello stabile.

I rivelatori nell’impianto antincendio professionale

Per semplificare possiamo definire questi dispositivi gli occhi e il naso di un impianto antincendio. Occhi capaci di vedere in condizioni impossibili e olfatti estremamente più sensibili di quelli umani. Nulla può sfuggire al controllo di un rivelatore automatico.

Fondamentale è la progettazione dell’intero sistema. Ekotec di Parma mette a disposizione del Cliente la lunga esperienza nel settore della sicurezza antincendio. I nostri tecnici sceglieranno i rivelatori più adatti alle specifiche necessità. Ne esistono di quattro categorie. Rivelatori di:

  • rivelatori di fumo
  • rivelatori di temperatura
  • rivelatori di fiamma
  • rivelatori combinati

Un rivelatore ottico puntiforme individua un focolaio dalla presenza di fumo. Si dicono puntiformi perché ciascun dispositivo monitora un punto diverso di rilevamento in un determinato ambiente.

Anche una variazione della temperatura può indicare un principio di incendio. In questo caso i rivelatori possono scattare al superamento di una soglia preimpostata oppure analizzare la velocità con la quale la temperatura si sta alzando.

I dispositivi di rivelazione all’infrarosso o ultravioletti possono invece scovare una fiamma anche in ambiente molto vasto.

Tutti i rivelatori, quando percepiscono una situazione di allarme, avvisano la centrale di gestione che avvia le procedure di sicurezza.

Allarmi antincendio in l’azienda

La prima reazione alla rivelazione di un incendio è la segnalazione dell’allarme agli addetti all’emergenza antincendio, affinché intervengano per verificare l’entità e la criticità della situazione. La segnalazione è mirata, in quanto si attivano:

  • Avvisatori ottico/acustici
  • Trasmissione dell’allarme a distanza (in caso di luogo non presidiato)

Contestualmente, il sistema riesce a mettere in opera una serie precisa di interazioni che sono fondamentali per arginare il rischio di propagazione e favorire l’estinzione dell’incendio. Ad esempio:

  • Blocco dell’impianto di condizionamento
  • Compartimentazione dei locali interessati all’evento

L’entrata in azione degli impianti di più moderni estinzione automatica, come quelli che funzionano a gas inerte, o dell’impianto sprinkler, spegne il focolaio.

Se la situazione è critica, gli addetti all’emergenza comandano la procedura di evacuazione con la conseguente attivazione di:

  • Sirene di allarme evacuazione
  • Sistemi di diffusione sonora

Sottoporre il sistema ad una scrupolosa manutenzione è importante quanto avere un buon impianto antincendio in azienda. Ekotec di Parma si occupa anche di questo aspetto, nel rispetto delle normative vigenti, degli obblighi di adeguamento, e delle esigenze di sicurezza del Cliente.

ANTINCENDIO

Presidi antincendio in azienda

Ekotec di Parma ha portato anche in questo settore la propria mentalità e il proprio modo di operare: grande cura nella fase di progettazione, scrupolosa attenzione ai dettagli.

La sicurezza è la condizione primaria in cui ciascuna azienda gestisce e svolge la propria attività. Non solo una pratica burocratica o un adempimento legislativo.

Un’accurata analisi dei rischi, e l’adozione di adeguati strumenti di prevenzione sono le condizioni che portano alla corretta protezione del valore aziendale.

Protezioni attive e passive

Entro la fase inziale del focolaio, prontamente segnalata dall’impianto di rivelazione, il ricorso ai presidi antincendio può rivelarsi decisivo per proteggere le persone, contenere i danni e scongiurare il rischio di incendio generalizzato.

Per questa ragione è fondamentale poter disporre di attrezzature di protezione come:

  • estintori
  • idranti
  • naspi
  • evacuatori di fumo e calore (EFC)
  • porte tagliafuoco (REI)
  • porte d’esodo

Grazie a queste importanti attrezzature, gli operatori antincendio interni all’azienda, e successivamente i Vigili del Fuoco, potranno efficacemente contenere gli effetti di un incendio.

Anche la specifica segnaletica di sicurezza svolge una funzione decisiva in situazioni di emergenza. In Ekotec curiamo anche quest’ultima com’è opportuno.

In definitiva, il giusto mix di prevenzione attiva e passiva assicura la sicurezza di cui ogni azienda ha bisogno. A condizione però che tutti gli strumenti di prevenzione siano stati correttamente manutenuti, per contrastare il normale decadimento e deterioramento degli stessi nel corso del tempo.

 

Dove operiamo

Ekotec installa e gestisce sistemi antincendio e di rivelazione dei fumi nelle province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Cremona, Mantova.