Per il terzo anno consecutivo la Legge di Bilancio ha confermato molte delle agevolazioni fiscali a vantaggio dei proprietari di immobili note con il nome di Bonus Casa. Nello specifico la norma ha esteso fino al 31 dicembre 2020 le detrazioni previste per le ristrutturazioni edilizie, l’acquisto di mobili e gli interventi di riqualificazione energetica.

I benefici fiscali per le ristrutturazioni edilizie

Relativamente agli interventi di recupero di immobili, la disciplina di applicazione rimane la stessa dell’anno precedente, come riportato nel post “Confermata la proroga degli incentivi fiscali per il 2019”. Per usufruire dei benefici sarà necessario pagare tutte le spese tramite specifico bonifico bancario. Si avrà così la possibilità di detrarre il 50% delle spese sostenute per un massimo di 96.000, suddividendo l’importo totale della detrazione spettante, in 10 quote annuali di pari importo.

I lavori per i quali è possibile richiedere le agevolazioni sono quelli riportati all’art. 16-bis del Testo Unico Imposte sui Redditi, fra cui gli interventi:

  • riportati alle lett. a) b), c) e d) dell’articolo 3 del DPR n. 380/2001 (Testo Unico Edilizia), effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali o sulle singole unita’ immobiliari e sulle loro pertinenze;
  • necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, nel caso in cui sia stato dichiarato lo stato di emergenza;
  • relativi alla realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali anche di proprietà comune;
  • finalizzati alla eliminazione delle barriere architettoniche;
  • necessari alla realizzazione di opere finalizzate alla cablatura degli edifici e/o al contenimento dell’inquinamento acustico;
  • connessi alla realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici;
  • relativi all’adozione di misure antisismiche con particolare riguardo all’esecuzione di opere per la messa in sicurezza
    statica;
  • di bonifica dall’amianto e di esecuzione di opere volte ad evitare gli infortuni domestici;
  • relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi;

Fra questi ultimi rientrano chiaramente gli impianti antintrusione sia interni che esterni, nonché i sistemi di videosorveglianza. Il Bonus Casa 2020 vi offre l’opportunità di incrementare la sicurezza delle vostre abitazioni potendo usufruire dei benefici fiscali ancora per tutta la durata dell’anno in corso.

Non esitate a contattarci per maggiori informazioni o per un preventivo gratuito.

oppure scrivici per maggiori informazioni